Ce.Di.Food

Vai ai contenuti
Ce.Di.Food s.r.l. | Esclusivista per l'Italia di Ciech Salz Deutschland
Situazione del mercato in Europa
 
La produzione totale di sale di ebollizione, salgemma e salamoia negli ultimi anni è oscillata tra 4 e 4,5 milioni di tonnellate. Il mercato del sale in Europa, è maturo, il consumo di sale di ebollizione rimane su livelli stabili dimostrando resistenza agli effetti del rallentamento economico. L'aumento del volume delle vendite è modesto e deriva principalmente dall'aumento delle vendite di sali specializzati.
 
Varia di anno in anno  invece il mercato del sale utilizzato principalmente per la manutenzione stradale invernale. La richiesta di sale per disgelo stradale può variare di molto ed è correlato alla mutevolezza del clima. Il Gruppo CIECH non fornisce al settore stradale grandi quantità di sale e di conseguenza le anomalie atmosferiche praticamente non influenzano i volumi di vendita. Il Gruppo CIECH svolge un ruolo importante nei seguenti segmenti: sale da tavola industria chimica e trattamento delle acque.

Nei prossimi anni, lo sviluppo del mercato globale del sale è stimato in circa 270-280 milioni di tonnellate all'anno, saranno determinati dallo sviluppo economico generale (a causa del ruolo importante dell'industria chimica nel consumo di sale) e per fattori stagionali (disgelo stradale). Particolarmente importante per il settore chimico sarà lo sviluppo degli impianti in Asia (per quanto riguarda il cloro-soda e il carbonato di sodio). Il tasso di aumento del consumo globale di sale previsto non dovrebbe essere superiore a quello degli anni precedenti, ovvero ammonterà in media all'1% -2% all'anno.
A causa delle tendenze economiche, sociali o demografiche globali, i prodotti specializzati diventano sempre più importanti nell'industria del sale. Vi è una crescente consapevolezza della necessità di migliorare la qualità dell'acqua: è visibile un aumento della domanda di pastiglie di sale da parte di molte industrie e delle famiglie. A loro volta, nell'industria farmaceutica vengono utilizzati volumi crescenti di sale di ebollizione per uso farmaceutico.

A causa dello sviluppo delle malattie legate allo stile di vita nei paesi sviluppati, le spese per l'assistenza sanitaria stanno crescendo ciò determina l'aumento del consumo di sale utilizzato in questo settore.
Il sale di ebollizione o “iperpuro”  trova largo impiego nell'industria chimica (nell'elettrolisi, nella produzione di detergenti e coloranti), nell'industria alimentare, nell'industria dei mangimi, nel trattamento delle acque e nei processi di addolcimento.

Le capacità di produzione di sale in Europa sono circa 90 milioni di tonnellate all'anno (compresi i produttori che utilizzano il sale solo per la propria produzione chimica, come Solvay e Dow Chemical). Il più grande produttore in Europa che opera nel mercato libero è Esco del Gruppo K + S, con capacità di oltre 9 milioni di tonnellate all'anno e stabilimenti di produzione in diversi paesi dell'Europa occidentale. Le altre aziende con grandi capacità di produzione (oltre 5 milioni di tonnellate all'anno) sono, Artyomsol una società ucraina (7,5 milioni di tonnellate all'anno; capacità utilizzate di recente in piccola misura) e l'azienda, Akzo Nobel (6,6 milioni di tonnellate all'anno).

Per l’alta qualità del sale di ebollizione, l'industria chimica dell'Europa occidentale ha ormai abbandonato l'uso del salgemma. Un processo simile si è verificato nelle industrie alimentari. Il salgemma è attualmente utilizzato principalmente per il disgelo stradale nel periodo invernale. Il sale di ebollizione, è ampiamente utilizzato nell'industria chimica (elettrolisi, produzione di detergenti e coloranti) così come nel trattamento delle acque e nell'addolcimento. Viene anche utilizzato nell'industria alimentare (panificazione, lavorazione di frutta e verdura e industria della carne). Il sale di ebollizione più puro prodotto con gli standard richiesti viene utilizzato anche nell'industria farmaceutica.
Torna ai contenuti